Get Adobe Flash player

Contavisite

Oggi21
Ieri30
Settimana scorsa121
Mese scorso630
Totali118637

Al momento 89 visitatori e nessun utente in linea


Kubik-Rubik Joomla! Extensions

Unione Zoologica

Joomla support

Share

Mallozzi Alessio

 

Durante il corso del Professor D’Aniello abbiamo visto come i dati molecolari posizionino gli antozoi, appartenenti al phylum degli cnidari e noti per essere i costruttori delle barriere coralline, più in basso nella scala evolutiva rispetto agli scifozoi, alle cubomeduse e agli idrozoi e in generale come essi risultino alcuni degli animali più primitivi sul nostro pianeta. Tuttavia abbiamo anche appreso che il loro polipo è quello più complesso del phylum, fenomeno che può essere giustificato con un’acquisizione secondaria realizzatasi nel corso del tempo, ma che risulta comunque un paradosso se confrontato con i dati molecolari. Uno studio su 1300 geni del corallo Acropora millepora portato avanti da ricercatori guidati dal dottor D.Kortschak nel 2003 e pubblicato su Current Biology, ha rivelato che il 90% di essi è comune anche all’uomo, inoltre una ricerca effettuata dall'Australian Genome Research Facility e dall'università James Cook di Townsville con una nuova tecnica chiamata ILLUMINA nel 2008, ha portato a scoprire l’intera sequenza del DNA del corallo, evidenziando come questo animale abbia circa 20000 geni, più o meno lo stesso numero di quelli dell’uomo, e come molti di essi risultino simili, concordando quindi con gli studi del dottor D.Kortschak. Oltre a portare potenziali innovazioni in vari campi scientifici, il fatto che questi animali primitivi abbiano così tanto in comune con quella che è la specie più evoluta sul nostro pianeta pone dei dubbi sulla reale origine degli antozoi, già leciti visti i fatti sopra citati, e in generale anche dei geni caratteristici dei vertebrati, che potrebbero essere più antichi di quanto si pensi.

Fonte: Focus.it, Ansa.eu, Current Biology

 

 

Share
banner home

--------------------

Projected and Designed by Biagio D'Aniello